La storia

Ricordo ancora mio padre che suonava il violino, era una musica di Kreisler; forse una danza viennese...

Quando iniziai a prendere le prime lezioni di violino lui ed il suo violino non c'erano più; ma il suo ricordo, il ricordo di quella melodia no! Erano e rimarranno sempre vivi nel mio cuore.

E così andai avanti, ma non fu una cosa semplice: ci sono voluti degli anni prima di "cavare" un suono dal quel pezzo di legno!

Durante il percorso di studi ho trovato insegnanti bravi e capaci, ma anche veri e propri scarponi! In ogni caso tutti mi hanno insegnato qualcosa e per questo li ringrazio.

Suonare uno strumento non è solo emettere dei suoni, è come imparare a scrivere da capo, imparare ad esprimersi in un altro modo senza l'uso delle parole o dei gesti: è comunicare con il cuore, esternare le proprie emozioni, affermarsi con la forza .. superare i propri limiti.

La musica è scritta ma si impara ascoltando, le regole non sono uguali per tutti ed ognuno deve capire cosa è più giusto per sé. Provare, sperimentare, sbagliare e ripetere... sono la porta d'accesso per ottenere dei risultati; perseverare è la chiave. 

Probabilmente il 90% di chi legge non capisce, gli altri sorridono.

Link

Matrimonio.com